Basilica di Santa Maria di Collemaggio - L'Aquila

Masciulli viaggi

Di ritorno da Lione, Fra Pietro da Morrone divenuto Papa Celestino V, il Papa del gran rifiuto, passò una notte a L'Aquila e in questa occasione la Madonna gli apparve in sogno e gli comandò di erigerle una basilica sul Colle di Maggio. La chiesa, la cui costruzione fu lunga e complessa, fu consacrata il 25 agosto 1288. La facciata che oggi ci appare in tutta la sua maestosità risale al '500. Sulla muraglia di sinistra si apre la Porta Santa della Perdonanza, un elegante portale trecentesco sormontato dallo stemma della città. La basilica, con pianta a croce latina, è la più grande d'Abruzzo. La copertura è a capriate lignee a vista, il pavimento a motivi cosmateschi.

Dal 1327 Santa Maria di Collemaggio accoglie le spoglie di San Pietro Celestino, unico Papa a non essere sepolto a Roma, con indosso le pantofole che portò nel suo breve pontificato.

Sul lato sinistro della basilica si apre la Porta Santa, così denominata nel '400 in analogia con le porte sante romane legate ai riti dell'Anno Santo; anch'essa si apre per l'annuale Giubileo aquilano dalla sera del 28 alla sera del 29 agosto, giorno in cui si celebra la Perdonanza Celestiniana, indulgenza straordinaria concessa dal papa eremita.

In seguito al sisma del 2009, è stata sottoposta a lavori di consolidamento e restauro che si sono conclusi nel 2017.

 

Vuoi scoprire le meraviglie dell'Abruzzo?

Pianifica insieme a noi la tua vacanza personalizzata!

CONTATTACI ORA!
 

Oppure chiamaci al +39 0871 382259

Ultimo aggiornamento: