Scala Santa di Campli (TE)

Masciulli viaggi

Costruita ad imitazione di quella romana in Laterano, risale al 1772 e fu concessa da Papa Clemente XIV alla Confraternita delle Stimmate di San Francesco. Ad essa è legato il privilegio della indulgenza plenaria nel periodo tra la terza domenica di Pasqua e il lunedì di Pentecoste.

La Scala si trova al margine della piazza principale di Campli, dietro Palazzo Farnese. È composta da 28 gradini in legno di quercia, che richiamano i 28 gradini dell'accesso al pretorio di Ponzio Pilato percorsi da Gesù durante il suo calvario. Sono 28 gradini da salire in ginocchio, le donne a capo coperto, pregando e chiedendo perdono dei propri peccati. La ricompensa per i fedeli è l'assoluzione. Il dover salire in ginocchio, osservati dai sei personaggi dipinti 3 a destra e 3 a sinistra, raccontano altrettanti momenti salienti della Passione di Cristo, porta il fedele a riviverne, simbolicamente la sofferenza. L'ultimo gradino conduce al Sancta Sanctorum dove si trova l'altare di Cristo Salvator Mundi, in grado di liberare la persona dal suo peccato. Il credente, ora purificato nell'anima, scende a piedi verso la luce del giorno, accompagnato dalle scene gioiose della resurrezione e osservato da angioletti sorridenti affacciati al tetto.

 

Vuoi scoprire le meraviglie dell'Abruzzo?

Pianifica insieme a noi la tua vacanza personalizzata!

CONTATTACI ORA!
 

Oppure chiamaci al +39 0871 382259

Ultimo aggiornamento: